NIGHT SHIFT

Lunghe notti, solitarie, in un'area industriale in progressivo decadimento. Ogni piccolo rumore inaspettato innesca un loop di apprensioni.

L'orologio che scandisce un tempo all'apparenza immutabile riconduce al battito risoluto derivante dall'apparizione improvvisa di figure e rumori misteriosi.

In equilibrio tra la percezione di pericolo e la rassicurante solitudine il turno volge al termine, con l'impressione di aver scontato una lunga pena. 

Pubblicato sul numero 93 del witness journal (ottobre,2017)  http://witness.fotoup.net/wj/Numeri/00093/index_WJ093.html